Cos’è e come utilizzare l’olio di CBD

249
cbd olio

L’olio di CBD sta iniziando ad avere una reputazione positiva, a differenza del suo altro parente, il THC, che è un altro cannabinoide nella cannabis proprio come il CBD ma fornisce effetti psicoattivi. Così, sempre più persone, inclusi ricercatori e fornitori di servizi sanitari, hanno scoperto che il CBD è completamente sicuro da usare, sia da adulti che da bambini, perché non ti rende “fatto” . Ma, la ragione principale dietro questa crescente popolarità è il fatto che CBD ha una vasta gamma di benefici quando si tratta di salute. Quindi, come usare l’olio CBD?

Come utilizzare l’olio di CBD

Mentre alcuni possono usarlo praticamente allo stesso modo degli integratori alimentari, specialmente per gestire lo stress, l’ ansia e le situazioni di pressione alta, molte persone usano l’olio di CBD per controllare i sintomi che sono difficili da sopportare di gravi malattie.

Se sei interessato a usare l’olio di CBD, vale la pena sapere che può essere estratto sia dalla canapa (cannabis sativa) che dalle piante di marijuana . L’olio di CBD estratto dalla canapa è legale nelle aree in cui la cannabis non è accettata dalle leggi locali, a causa del fatto che il contenuto di THC è estremamente basso e, quindi, trascurabile.

Ma alcuni dicono che la CBD estratta dalla pianta di marijuana è di migliore qualità e concentrazione , principalmente perché contiene cannabinoidi complementari. Nei pareri di coloro che optano per l’olio di CBD derivato dalla cannabis, questi cannabinoidi extra apportano ulteriori benefici, che sono noti come effetto entourage, rendendo questo particolare olio più potente quando si tratta dei suoi effetti terapeutici .

Questo si applica solo quando si confrontano CBD isolati con olio di CBD a spettro completo. La canapa (Cannabis sativa) , tuttavia, come la marijuana, offre uno spettro completo di cannabinoidi come CBD, CBC, CBN ecc.

La principale differenza è nel contenuto di THC , che non supera i limiti per le varietà di canapa utilizzate. Naturalmente, a seconda delle varietà di canapa (cannabis) , il contenuto di cannabinoidi può anche essere molto diverso.

Non si può negare che il THC abbia anche efficacia terapeutica per condizioni specifiche. Per coloro che hanno scelto il THC come un utile agente terapeutico, l’olio di CBD può essere un’alternativa. Per altri il THC non può essere sostituito dal CBD.

Tuttavia, se sai che la cannabis non è legale nel paese o nello stato in cui vivi, ottenere olio di CBD dalla marijuana potrebbe metterti nei guai. D’altra parte, il CBD della canapa è più accessibile da questo punto di vista e otterrete sicuramente i benefici per la salute di questo particolare olio.

Quindi, come usare al meglio l’olio di CBD? Il CBD si presenta in una varietà di forme, come olio, tintura ,olio per vaporizzatori, spray sublinguale, edibili e creme topiche , quindi puoi scegliere il metodo più adatto al tuo caso. L’idea principale dietro tutti i metodi di utilizzo del CBD è quella di assicurarsi che questo cannabinoide finisca nel tuo sistema in modo semplice, producendo i risultati che desideri.

Ma quando si tratta di scegliere il metodo giusto, dipende molto dalla dose ottimale nel tuo caso, dai risultati che desideri ottenere e da quanto tempo vuoi che i suoi effetti durino. Quindi, non c’è una regola generale quando si tratta di utilizzare i prodotti CBD .

La maggior parte delle persone che usano il CBD preferiscono le varietà che non sono per il fumo, contrariamente a quanto si possa credere, sebbene lo svapo sia ottimo per alleviare i sintomi in pochi minuti, con effetti che vanno fino a poche ore.

Il CBD somministrato per via orale può produrre effetti che durano più a lungo, un paio d’ore di fila, ma impiegano più tempo per farlo, che è tra i 10 minuti o un’ora e mezza dalla somministrazione del prodotto. Quindi, di nuovo, è una questione di preferenza personale e di effetto desiderato.

Qual è il modo migliore di assumere CBD?

  • Puoi assumere il CBD sotto forma di olio, che può venire sotto forma di capsule, commestibili pre-confezionate o così com’è, magari aggiunto agli alimenti e alle bevande che consumi quotidianamente.
  • Vale la pena sapere che l’ olio di CBD viene estratto attraverso una varietà di modi , il metodo di estrazione di CO2 è quello che dovresti preferire perché è il più pulito ed efficiente. Ciò non significa che gli altri metodi non funzionino, ma, in caso di uso di solventi, come il butano, residui tossici possono essere lasciati indietro se il processo non viene eseguito con la massima attenzione.
  • Puoi anche usare il CBD sotto forma di una tintura , che ti permette di mettere qualche goccia direttamente nella bocca, sotto la lingua, o nel cibo e nelle bevande. Questa forma è molto apprezzata da molte persone, in quanto è un modo discreto di prendere il CBD, anche negli spazi pubblici.
  • Ci sono l’olio CBD che è fatto appositamente per i vaporizzariru, un metodo ideale se si vuole godere gli effetti del CBD in modo molto veloce. E non preoccuparti, lo svapare del CBD non ha gli stessi effetti collaterali indesiderati del fumo
  • Gli spray sublinguali, proprio come le tinture, dovevano essere usati con discrezione, polverizzando il prodotto sotto la lingua. Possono essere trovati con una quantità diversa di contenuto di CBD, a seconda degli effetti desiderati, che rappresentano un modo rapido e semplice per ottenere il trattamento di cui hai bisogno.
  • E, infine, se si verificano dolori muscolari e articolari, si può optare per l’uso di prodotti topici CBD , che sono fatti per essere utilizzati esternamente, applicandoli sulla pelle, sul punto doloroso.Vengono creati e utilizzati per le loro proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie, aiutando le persone che soffrono di condizioni come l’ artrite.

Quanto CBD dovresti prendere?

Questa è una domanda che entra nella mente di persone che non hanno mai sperimentato CBD prima.

Il CBD funziona alla grande in una vasta gamma di problemi di salute, ma non c’è un dosaggio standard quando si tratta di trattamenti specifici.

Siamo tutti diversi e così anche i nostri corpi, quindi sei l’unico in grado di regolare correttamente le dosi giuste, secondo il modo in cui ti senti e come vorresti sentirti.

Per cominciare, dovresti prendere piccole dosi di CBD e osservare cosa succede.

Invece di prendere una dose grande, dividerla in piccole dosi per tutto il giorno, assumendole se necessario. Mantenere lo stesso programma e le stesse dosi per alcuni giorni consecutivi, per capire se il piano funziona nel tuo caso.

Se non si ottengono i risultati desiderati, è possibile regolare la dose aumentandola leggermente, ma, di nuovo, non esagerare, poiché la regolazione leggermente funziona meglio nel caso del CBD. Questo perché piccole dosi possono agire come stimolanti, mentre dosi elevate possono essere sedative, quindi è davvero necessario tenere d’occhio la tua evoluzione.

Molte persone sono tentate di credere che i prodotti che contengono CBD sono i migliori, pensando che usare solo il CBD da solo sia un trattamento più efficace. Mentre i prodotti che contengono CBD a singola molecola, ovvero che non troverete nessun altro composto, sono già forniti come farmaci, non sono così efficaci dell’olio di CBD all’estratto di piante intere , quando si tratta di effetti terapeutici.

È stato determinato che una molecola sintetica del CBD utilizzata da sola non è così efficace come trattamento. Un paziente ha bisogno di dosi elevate e molto precise di questo tipo di prodotto al fine di provare gli effetti desiderati e, anche così, questo trattamento non può essere applicato ma in un numero molto limitato di casi. D’altra parte, l’estratto vegetale ricco di CBD è necessario in dosi piuttosto piccole per fornire un maggiore effetto terapeutico in una vasta gamma di problemi di salute .

Il CBD è una sostanza estremamente sicura e produrrà alcuni effetti collaterali minori in occasioni molto rare e solo se la dose è troppo alta per un particolare paziente. Ma, se stai già seguendo un particolare trattamento, si raccomanda di parlare con il medico prima di iniziare a usare il CBD, per evitare eventuali interazioni indesiderate.