Tutto ciò che c’è da sapere sulla cannabis ed il sesso

76
cannabis sesso

Ok, magari se siete in paranoia la prima cosa che farete di certo non sarà andare a letto con la vostra ragazza o il vostro ragazzo. Se vi ha preso a male e state per dipingere la moquette di casa con il vostro vomito, l’ultima cosa che fareste è avere un rapporto sessuale con qualcuno (magari non su suddetta moquette, eh). Ma, in generale, che interazione c’è tra la cannabis ed il sesso?

La marijuana influenza la libido in modi diversi

Non è ancora chiaro come la marijuana possa aumentare il desiderio sessuale, ma le teorie abbondano.

Le persone che fanno uso di marijuana tendono generalmente a fare più sesso perché mettono meno pressione psicologica su sé stessi quando sono sotto effetto di cannabis, quindi non hanno la stessa ansia da prestazione di quelli che sono lucidi, in un certo senso. Inoltre, una piccola quantità di marijuana può anche aiutare ad aumentare la tua capacità di comunicare le tue preferenze al tuo partner.

I consumatori regolari di marijuana fanno più sesso

Recentemente è stato osservato che il delta-9-tetraidrocannabinolo – il famoso cannabinoide il cui acronimo è THC – sembra colpire una parte del nostro cervello associata all’eccitazione sessuale, almeno nelle femmine.

Il sistema endocannabinoide naturale del nostro corpo è fondamentale per regolare cose come piacere, dolore, rilassamento e omeostasi. Quando è attivato dai cannabinoidi contenuti nella cannabis, può lasciare i consumatori rilassati e con un maggiore piacere e diminuzione del dolore (cosa che può tornare decisamente utile anche per diverse patologie legate all’apparato riproduttore, specialmente nelle donne). Questo può portare ad un aumento dell’eccitazione e rendere il sesso, quindi, ancora più piacevole.

Sebbene alcune persone provino una maggiore ansia quando usano marijuana, altri scoprono che tuttavia si può ottenere anche l’effetto opposto. Ogni persona ha un trucco unico sia psicologicamente che fisicamente, e per la cannabis per aiutare a migliorare la sessualità, è necessario trovare il tipo che funziona per voi. Si raccomanda di sperimentare con una piccola quantità di ceppi indica, ceppi sativa e un ibrido di entrambi per vedere cosa funziona meglio.

Per migliaia di anni, gli umani hanno usato la cannabis per rendere più vivaci le loro vite sessuali. Nell’antica India, per esempio, i praticanti del sesso tantrico ritenevano che l’erba aumentasse la libido, producesse erezioni più durature e l’eiaculazione ritardata.

Ma cosa ci dice la scienza sulla marijuana e il sesso? La verità è che mentre non ci sono molti dati oggettivi atti a dimostrare definitivamente che la marijuana ha qualità afrodisiache, ma c’è un numero sempre più emergente di prove che suggeriscono che potrebbe esserci una relazione tra erba ed ottima vita sessuale. Non male come inizio, direi.

La marijuana contiene il composto tetraidrocannibidolo, che è meglio conosciuto come THC. Il THC si lega ai recettori dei cannabinoidi nel nostro cervello, influenzando la nostra percezione del piacere. Produce un effetto molto simile a quello di un neurochimico chiamato anandamide, che è prodotto dal tuo corpo ed è anche noto come “molecola della beatitudine”.

Il modo in cui gli individui reagiscono al THC dipende da una serie di variabili, come la familiarità con il farmaco, l’impostazione o ancora più importante, lo stato d’animo quando si fuma cannabis. Ma molte persone riferiscono, comunque, che la marijuana è ottima per il sesso. In uno studio del 2016, circa la metà degli utilizzatori di erba ha riferito di aver sentito “effetti afrodisiaci” dopo aver fumato marijuana, mentre il 70% ha affermato di aver sperimentato “un miglioramento del piacere e della soddisfazione sessuale“.

Il metodo di assunzione e la dose sono importanti

Quasi tutti gli esperti con cui si ha a che fare generalmente hanno consigliato di iniziare con una piccola quantità di cannabis e di utilizzare un metodo di assunzione specifico. Uno dei primi metodi da utilizzare e che è vivamente incoraggiato è quello di fumare o svapare mentre stai imparando a usare la cannabis, perché ad esempio con i cibi a base di cannabis si può  avere un’esperienza spiacevole, poiché il loro effetto è molto più intenso (e per un novizio potrebbe essere a dir poco paralizzante, come inizio). Ciò accade perché è più difficile controllare la dose di cannabis nei cibi commestibili, e ciò potrebbe portare a un aumento più duraturo o sgradevole degli effetti di questa droga.

È interessante notare che le qualità afrodisiache della cannabis sembrano verificarsi solo in dosi da basse a moderate. A dosi elevate, la cannabis può avere un effetto opposto. Vi muore l’erezione, praticamente, o vi verrà talmente sonno da non riuscire a muovervi già nel vostro stesso letto, figuriamoci con il vostro ragazzo/a!

Per gli uomini in particolare, si dice che la marijuana ritardi lorgasmo e alcuni ragazzi hanno riferito che la marijuana può aiutarli a durare più a lungo nelle loro performance sessuali. Ma potrebbe non essere sempre una buona cosa. Secondo una ricerca condotta da un’università americana, infatti, gli uomini che fumano erba ogni giorno hanno quattro volte più probabilità di avere problemi a raggiungere l’orgasmo rispetto agli uomini che non fumano erba, anche se gli autori dello studio hanno ipotizzato che potrebbe essere il risultato di uomini che hanno esperienza di disagio distaccate dall’utilizzo della cannabis in sé e che anzi, la utilizzino come medicina o palliativo per alleviare queste diverse patologie.

Alcuni uomini hanno anche riferito che la marijuana li aiuta a raggiungere e mantenere l’erezione. Ma potrebbe non essere la marijuana in sé che si traduce in questo effetto.

Se osserviamo gli effetti dell’ansia sulle erezioni, sembra che l’ansia possa causare impotenza sessuale intermittente. Pertanto, su base aneddotica, si raccomanda la moderazione per aumentare le probabilità di successo dell’erezione ed il raggiungimento dell’orgasmo. In medio stat virtus, ricordate.

Detto questo, alcune ricerche suggeriscono che la marijuana potrebbe non essere così vantaggiosa per la forza erettile come pensiamo. Uno studio canadese su scimmie e marijuana (in effetti) ha scoperto che alte dosi di THC riducono la capacità della muscolatura liscia del corpo erettile di contrarsi, rendendo meno probabile l’erezione.

(Piccole dosi di cannabis, anche qui, non hanno mostrato alcun cambiamento nella forza erettile.)

La linea di fondo? La ricerca sulla marijuana e il sesso è spesso auto-contraddittoria e dare un senso a tutto ciò può essere un compito a dir poco esasperante. Quello che sappiamo, tuttavia, è che gli effetti della marijuana variano da persona a persona, quindi la dose di libido di una persona potrebbe essere l’assassino del piacere di un’altra persona. Dovreste provare e poi verificare.

THC vs. CBD

La pianta di cannabis contiene circa 100 cannabinoidi, che sono i suoi componenti attivi. Il più noto di questi è il THC, che si crede sia il principale responsabile degli effetti psicotropi della cannabis, compreso il picco della marijuana. Ma un altro cannabinoide, il CBD, non contribuisce all’euforia ed è legale se usato in modo ricreativo se deriva dalla canapa. Il CBD derivato dalla canapa o dalla marijuana è legale in diversi stati se usato in medicina.

Alcuni prodotti mirati a migliorare la tua vita sessuale contengono CBD ma non THC. Si tratta di creme, unguenti o lubrificanti per uso topico che capitalizzano gli apparenti effetti antiinfiammatori del CBD, che si è rivelato un ottimo alleato anche nel combattimento di disturbi come l’endometriosi oppure il dolore vaginale percepito durante i rapporti sessuali.

Legalità

Se sei interessato a sperimentare la cannabis per vedere come influisce sulla tua vita sessuale, c’è ancora una cosa da tenere a mente. In Italia la marijuana che contiene dosi di THC superiori allo 0,2% non è legale, quindi attualmente si può fare affidamento unicamente sul CBD, ma se siete in viaggio verso paesi che hanno legalizzato l’uso della cannabis (non c’è solo Amsterdam, ricordatevelo), potreste provare qualcosa di più.

Certo, la cannabis può essere come non essereun toccasana e non può risolvere molte delle cause alla radice della disfunzione sessuale o dei problemi di relazione. Ma se vuoi sperimentare per vedere se migliora la libido e dà un impulso alla tua vita sessuale, potresti scoprire che la marijuana è un altro modo per rendere le cose più interessanti.