Amore e cannabis: può funzionare?

0
71
coppie cannabis

Fumare erba con il proprio partner può essere uno dei momenti più belli da condividere in una giornata. Accendere una canna e stare a guardare film a letto è sempre un’opzione accogliente e piacevole per un venerdì sera dove siamo troppo stanchi per poter uscire. Ridere assieme per cose stupide per tanto tempo è un esercizio di legame che è probabilmente scientificamente alla pari con il sesso (davvero!). Per non parlare del fatto che il sesso reale, mentre si è sotto effetto di cannabis, è difficile che vada storto.

Ma per le coppie che non condividono tutto ciò, l’erba in alcuni casi può essere molto meno divertente e molto più complicata da utilizzare. I partner “lucidi”, infatti, tendono a sentirsi come se il loro partner si preoccupi più del loro bong o della loro canna piuttosto che di loro. Le persone che fumano, d’altra parte, finiscono per sentirsi giudicati da un partner che invece non ne fa uso e poi sì, rinunciare all’erba per la persona che si ama non è mai una decisione facile.

Naturalmente, l’impatto della cannabis sull’amore è tanto vario quanto i suoi ceppi. Esistono coppie dove i partner non fumano entrambi cannabis e vanno d’amore e d’accordo tanto quanto esistono coppie che fumano entrambe erba e rischiano ogni giorno l’ergastolo. Ma bando alle ciance e vediamo assieme di cosa stiamo parlando.

Le nostre testimonianze

Luca, 29 anni, ci dice:

Sono uscito da poco da una relazione durata due anni, ed ho pensato che l’erba fosse la ragione per cui fosse finita, praticamente. Fumo erba tutti i giorni ed ammetto che a volte tendo ad esagerare, arrivando a fumare anche 10 o 12 canne al giorno. Per me è soprattutto una questione di inibizione: mi sento più me stesso quando sto fatto, mi sento più onesto e reale ed era la stessa cosa che accadeva anche con la mia ex ragazza, quindi per me fumare erba era un momento positivo della giornata. Ma quando fumavo, col passare del tempo mi sono accorta che A. mi guardava sempre con leggera irritazione e fastidio. Il mio costante uso di erba portava spesso a litigi e a domande continue come “Stai fatto?” “Sei in paranoia?” “Sei nervoso?” ed avevo l’impressione di venire giudicato ormai solo in base a questo. Non venivano notati i miei sforzi per la relazione e nemmeno il mio impegno nel resto della vita quotidiana. Alla lunga poi la relazione si è deteriorata e ci siamo lasciati.

Penso di aver bisogno di avere una relazione con qualcuno che fuma erba per poter essere compreso. Spesso chi fuma erba viene stigmatizzato, si sa. Sono stato in relazioni in cui sia io che la mia partner fumavamo entrambi ed è stato bello, ma entrambi spendiamo i nostri soldi con erba e bong, e siamo sempre lenti e fatti, quindi c’è comunque bisogno di moderazione. Però almeno posso essere compreso quindi forse posso sentirmi meglio verso me stesso e trovare qualcuno che voglia aiutarmi a migliorare senza giudicarmi. Nonostante tutto, comunque, penso che sia impossibile per me uscire con qualcuno che non vuole fumare erba con me.

Diciamo che ci vuole moderazione in tutto. Essere fatti 24h al giorno non è mai uno scenario produttivo, anche perché lavorare o studiare risulterebbe molto difficile (tranne per Snoop Dogg, per lui tutto è possibile), ma essere intrappolati in una relazione dove l’ombra del giudizio è sempre all’ordine del giorno non è proprio il massimo.

Damiano, 34 anni:

Quando la mia ragazza e io ci siamo incontrati per la prima volta, fumammo davvero pochissima erba. L’anno scorso invece, si è trasferita a New York da Milano ed io l’ho seguita quindi, mentre stava facendo i suoi primi passi a New York, eravamo molto più attivi e ci siamo trovati a fumare erba sempre di più. Ora fumiamo entrambi più che mai. Per tutto l’inverno abbiamo preso l’abitudine di fumare in continuazione quando rientriamo a casa dal lavoro, per rilassarci assieme. La mia ragazza fuma molto di più di prima, perché ha smesso quasi completamente di bere alcool poco dopo il nostro incontro. Ha iniziato ad avere col passare del tempo sbornie sempre più violente anche se beveva un solo bicchiere di vino, e l’alcol addirittura a volte le faceva spuntare delle fastidiose eruzioni cutanee che ci hanno fatto sospettare che potesse addirittura essere allergica all’alcool.

I pro di stare con qualcuno che fuma? Innanzitutto c’è da dire che raramente fumo da solo; la mia ragazza e io possiamo fare a turno sia per il chiudere le canne che per comprare l’erba. Questa sorta di condivisione tra di noi ha sicuramente rafforzato la sensazione che la mia ragazza mi ami davvero per come sono ed io faccio lo stesso con lei. Mi sento sempre estremamente libero in sua presenza, quanto più bizzarro e più umano possibile io riesca ad essere intorno alla mia ragazza, e lei mi adora comunque. Fumare è diventato una sorta di rituale tra di noi, quindi. Un momento di condivisione. La mia ragazza, ad esempio, ha atteso con ansia di scoprire se la sua domanda di visto è stata approvata e il mio modo di dimostrare di essere sensibile al suo stress è stata quella di chiudere un canna per lei e fumarla assieme. Ah, alla fine il visto lo hanno approvato e tra sei mesi ci sposiamo!”

Azzurra, 25 anni, ci racconta:

Il mio ragazzo fumava erba e a suo parere diceva addirittura di esserne totalmente dipendente. È stato davvero difficile per lui smettere del tutto. Insomma, ha provato a smettere più volte senza successo fin quando non ha deciso di smettere del tutto ed è riuscito nel suo intento. Quindi, proprio quando l’ho incontrato, mi raccontò che era poco meno di un anno che non fumava erba. Per lui quindi era comunque un grosso problema non fumare. Io invece fumavo regolarmente. Se non fossi andata a convivere con lui avrei regolarmente fumato erba in casa. Quando vivevo da sola per esempio fumavo spesso a tarda notte mentre guardavo la TV, o quando ero fuori con gli amici.

All’inizio, non essere in grado di fumare intorno a lui mi faceva un po ‘strano. Con altre persone con cui uscivo, fumare erba era una cosa normale e che facevamo spesso assieme. Questa dinamica invece era nuova per me. La cosa più difficile per me, soprattutto all’inizio della nostra relazione, è stata quando sarebbe venuto da me ed i miei coinquilini sarebbero tornati a casa a fumare. Mi avrebbero offerto un po’ d’erba ed a quel punto avrei dovuto rifiutare. O magari dovevo andare ad una festa e qualcuno mi offriva qualche tiro di canna. Insomma, diciamo pure che mi sentivo impacciata e non volevo che lui si sentisse in difetto con me.

Non volevo che si sentisse alienato o che questa cosa rendesse a relazione difficile per lui. Quindi ho deciso semplicemente di non fumare quando sono in sua compagnia.

All’inizio era difficile, ma non volevo incoraggiare alcun tipo di ricaduta in lui, soprattutto se ci aveva messo così tanto tempo a smettere di fumare. C’era molto in gioco, molto impegno da parte di entrambi.

E poi diciamocelo, certamente non mi piacerebbe stare fatta mentre lui non lo è.  Oggi io ed il mio ragazzo stiamo assieme da tre anni, ed indovinate? Ho smesso anch’io di fumare, o per meglio dire… fumo molto meno di prima. Mi capita ancora di tanto in tanto di fumare con  i miei amici o se ho una giornata libera tutta per me, e a lui va benissimo così e non ci facciamo il benché minimo problema!

Paola, 22 anni:

Non credo di aver mai avuto un partner con cui non fumassi erba, forse anche perché ormai l’utilizzo della cannabis è così diffuso che praticamente mi è stato impossibile trovare ragazzi che non la fumassero! Però c’è da dire che anche se ho avuto delle relazioni in cui l’erba non era una parte positiva della mia vita amorosa. Nelle relazioni passate infatti mi è capitato che il mio ex ragazzo volesse semplicemente annichilirsi a casa e non fare niente tutto il giorno, mai, e che quindi la nostra relazione fosse vissuta unicamente all’interno delle quattro mura di casa e fine. Video stupidi su internet e schifezze da mangiare, mai un’uscita, una passeggiata da qualche parte o altro… diciamo che non è stato proprio il massimo! Oggi invece io ed il mio ragazzo siamo davvero fortunati visto che entrambi abbiamo abitudini e piuttosto simili anche per quanto riguarda l’erba. Mi sento benissimo circa il fatto che possiamo fumare insieme ed anche il modo in cui lo facciamo. Non ci pensiamo troppo, anche se lo facciamo quasi tutti i giorni. Sembra semplicemente un’altra cosa che facciamo insieme, come mangiare cibo o bere, che non si registra nemmeno come una cosa in più in aggiunta alle nostre attività regolari ed abbiamo entrambi una vita normale da studenti universitari!”

Conclusioni?

Insomma, diciamo pure che le relazioni in cui si fuma erba non sono sempre rose e fiori, ma non è nemmeno detto che lo siano quelle in cui l’erba è del tutto assente. Ciò che conta è l’uso che se ne fa, il valore che attribuiamo al gesto e soprattutto il motivo per il quale fumiamo. Non esiste una regola generale per le relazioni e la cannabis: non fanno sempre schifo e non vanno sempre bene. Esistono le persone, però, con le loro abitudini ed i loro mille modi di fare che possono essere giusti o sbagliati verso il proprio partner e la relazione in sé.

Quindi se sei qui per trovare motivi leciti per rimproverare il tuo innocuo fidanzato che fuma erba, sappi che non troverai motivi a favore di questo. Se invece sei qui per trovare motivi a favore della tua relazione a base di erba, spero che questo articolo ti abbia rincuorato un po’.

Dovrei aprire una rubrica sulla posta del cuore, vero?